Io Lionardo da Vinci

18/05/2015

firmaLeonardo-sm
firmaLeonardo-sm

Inaugurazione: 18 maggio 2015 ore 18.30. Presenta Philippe Daverio - Invito (PDF, 258 KB)

Apertura della mostra: 19 maggio - 30 ottobre 2015

sito dedicato: http://www.archiviodistatomilano.beniculturali.it/iolionardodavinci

 

La firma di Leonardo è l’unica a tutt’oggi conosciuta pervenuta sino a noi; l’artista non aveva, infatti, l’abitudine di firmare le sue opere. Com’è noto, la sua scrittura rappresenta il caso più famoso di grafia speculare, da destra verso sinistra, seguendo l’andamento delle grafie del mondo arabo e semitico, con una inversione dello spazio grafico, che è invece un gesto fisiologicamente naturale per un mancino, come nel suo caso; ma questa sottoscrizione presenta anche la particolarità di essere scritta da sinistra verso destra, secondo la direzione delle grafie del mondo occidentale. Ciò testimonia la versatilità del genio dell’artista e la sua capacità di essere presente in un ruolo ufficiale qual era - allora come ora - la sottoscrizione di un atto notarile.

Il documento con la sottoscrizione autografa, scoperto e pubblicato nel 1910 da Gerolamo Biscaro, fu esposto a Milano nel 1939 alla Mostra di Leonardo da Vinci, e ripubblicato nella Raccolta Vinciana negli stessi anni. Successivamente il raro cimelio, quasi caduto in un lungo oblio, è stato esposto alla mostra Leonardo da Vinci. La vera immagine, allestita presso l’Archivio di Stato di Firenze tra il 2005 e il 2006. L’autografia della firma di Leonardo è salita alla ribalta delle cronache nel 2011, a seguito di un restauro conservativo del documento, che giustamente ne ha enfatizzato l’importanza e ha avuto eco su diversi quotidiani, nazionali e locali.

Ora, in occasione di Expo 2015, l’Archivio di Stato di Milano è orgoglioso di riproporre al grande pubblico una delle più preziose, più fragili, ma anche più emozionanti memorie del passato conservate nel grande istituto; e ancora più evidente si fa la consapevolezza di un patrimonio che appartiene al mondo intero.

Daniela Ferrari
Direttore dell’Archivio di Stato di Milano

 

Orari della mostra: lunedì - giovedì: 11.00 – 17.00; venerdì - sabato: 11.00 – 13.30

Ingresso libero