Entra nella storia: salva un documento

L’immenso patrimonio dell’Archivio di Stato di Milano – dalle pergamene medioevali alle più recenti carte del nostro secolo – necessita di cure continue per prevenire e curare i danni causati dal tempo e dalla manipolazione.
Per ovviare alla scarsità di fondi ministeriali da destinare al restauro, nasce il progetto:

ENTRA NELLA STORIA : SALVA UN DOCUMENTO

Salva un documento-copertina-r

Chiunque può dare il proprio contributo per salvare un documento, donando, anche solo in parte, la cifra necessaria per curarlo. Se effettuato tramite  Art bonus. il versamento permette al donatore di ottenere un importante beneficio fiscale pari al 65% dell’importo donato, sotto forma di credito d’imposta. L’Archivio consegna al donatore un attestato stampato, ed una riproduzione del documento salvato con una descrizione dello stesso; a partire dal 2020, una volta all’anno, i documenti così restaurati sono esposti in mostra, evidenziando i nomi dei donatori nelle rispettive didascalie; il nome del donatore sarà inoltre impresso sulla camicia (il contenitore che sarà perpetuamente legato al documento), e farà così il suo ingresso nella Storia per rimanervi per sempre.

Alcuni dei numerosi documenti per i quali è necessario il restauro sono descritti in questo book fotografico (PDF, 4.6 MB), che verrà via via aggiornato. A ciascun documento è stato assegnato dall’Archivio di Stato un titolo, che si potrà indicare all’atto della donazione.

GUIDA PRATICA PER I DONATORI (PDF, 298 KB)

Per saperne di più: as-mi@beniculturali.it ; tel. 02 7742161 ; ArtBonus - Come diventare un Mecenate

Abbiamo già ricevuto numerose donazioni!

con queste cominceremo presto a restaurare:

OK icona-sm "I nobili Taverna". 1531. L’Imperatore Carlo V nomina i fratelli Taverna "nobili torneari e conti del sacro Romano Impero" . Pergamena con sigillo. 600 euro: raggiunto!

OK icona-sm "L'Annunciazione". 1502. Privilegio d’indulgenza plenaria. Pergamena con miniatura raffigurante l'Annunciazione. 500 euro: raggiunto!

OK icona-sm "Tra Milano e Venezia - 1". 1603. Disegno su carta di terreni nel Cremasco. 150 euro: raggiunto!

OK icona-sm "Tra Milano e Venezia - 2". Inizio XVII secolo. Disegno su carta di terreni al confine tra Cremasco e Bergamasco. 150 euro: raggiunto!

  • "Tra Novara e Vercelli". 1680. Mappa su carta del fiume Sesia. Costo totale: 400 euro; donati finora: 50 euro

OK icona-sm "Enrico V". 1111. Diploma dell’Imperatore Enrico V il Salico. Riparazione del sigillo: 50 euro: raggiunto!

OK icona-sm "Ferdinando I". 1587. Lettera dell’Imperatore Ferdinando I d’Asburgo. Riparazione del sigillo: 50 euro: raggiunto!

  • Tre carte della rivista manoscritta "Lucciolina". 1911. Costo per ognuno dei 15 volumetti: 200 euro; donati finora: 30 euro

GRAZIE ai nostri generosi mecenati !


Cos’è Art bonus

MISURE URGENTI PER FAVORIRE IL MECENATISMO CULTURALE

Ai sensi dell'art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo", convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i., è stato introdotto un credito d'imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, il c.d. Art bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.
Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.