Rete delle scuole APD degli Archivi di Stato italiani: al via il secondo ciclo di incontri

09/05/2022

Mercoledì 11 maggio 2022, alle ore 14, prende il via il secondo ciclo di incontri live streaming della Rete delle scuole di Archivistica Paleografia e Diplomatica degli Archivi di Stato italiani.
Riparte il viaggio lungo tutto lo stivale alla scoperta del patrimonio archivistico italiano, dedicato agli studenti delle Scuole APD, ma aperto a tutto il pubblico della rete.

Le scuole nella rete: Bari, Bologna, Bolzano, Cagliari, Firenze, Genova, Mantova, Milano, Modena, Napoli, Palermo, Parma, Perugia, Roma, Torino, Trieste, Venezia.

Il progetto di collaborazione è nato esattamente un anno fa dalla consapevolezza che condividere le risorse e le conoscenze acquisite negli anni dalle scuole APD degli Archivi di Stato italiani costituisce un importante vantaggio in termini di allargamento dell’offerta didattica. Mercoledì 11 maggio 2022 prende il via il secondo ciclo di incontri delle scuole nella rete con l’obiettivo di ampliare la panoramica sul patrimonio archivistico italiano iniziata con la prima serie di lezioni: si riparte con il seminario proposto dall’Archivio di Stato di Torino, facendo poi tappa negli Archivi di Stato di Modena, Mantova e Palermo.

L’iniziativa, cui sovrintende la Direzione Generale Archivi, posa le sue fondamenta sull’esperienza maturata durante il lockdown, condizione che ha reso necessario introdurre un paradigma di insegnamento non ancora applicato alle scuole APD, quello della formazione condivisa in modalità telematica: una minaccia esterna, la pandemia, è stata trasformata in opportunità.
Uno dei punti di forza della creazione della rete delle scuole è stata infatti la condivisione delle varie iniziative didattiche, dando in questo modo la possibilità agli allievi di tutte le scuole italiane di seguire le lezioni dei docenti di altri Istituti. Mentre in passato le lezioni potevano essere seguite solo dagli allievi delle scuole, e solo nella propria sede di frequentazione, ora chiunque sia interessato agli argomenti trattati nei seminari può seguirli. L’ampliamento di pubblico è stato confermato dai dati: i sette seminari che hanno composto il primo ciclo di incontri hanno raggiunto complessivamente 28.500 persone su Facebook e hanno generato 1.750 visualizzazioni su Youtube, numeri impensabili in precedenza.
Nella prima fase, durante il lockdown, la rete delle scuole ha organizzato un ciclo di lezioni che hanno illustrato la storia e il patrimonio di sette Istituti, approfondendo il contenuto di uno o più fondi considerati caratterizzanti ciascun Archivio di Stato.

L’intento di completare la panoramica iniziata un anno fa si concretizza in questo secondo ciclo di seminari. Ogni lezione sarà tenuta da docenti di una singola Scuola e potrà essere seguita, attraverso i canali social dei diversi Istituti, da tutti gli allievi delle Scuole APD e dal pubblico della rete.

Il ciclo di conferenze sugli Archivi di Stato partirà mercoledì 11 maggio alle ore 14, con il seminario della scuola APD dell’Archivio di Stato di Torino, dal titolo Due testimonianze cancelleresche nei "Regi Archivi”. Il seminario affronterà due circostanze che hanno determinato la presenza, non consueta in un Archivio pubblico, di documentazione attinente all’esercizio di governo di un pontefice e di un imperatore. Nella prima metà del Quattrocento, il duca di Savoia è eletto papa; nel primo decennio del secolo XIV un notaio savoiardo è nell’entourage dell’imperatore sceso in Italia e qui colto da morte improvvisa.

L’iniziativa proseguirà con appuntamenti fissi di mercoledì, secondo il seguente calendario:

  • 11 maggio, ore 14 - Archivio di Stato di Torino, Due testimonianze cancelleresche nei "Regi Archivi".
    Saluti introduttivi:
    - Stefano Benedetto, direttore dell'Archivio di Stato di Torino
    Intervengono:
    - Elisa Mongiano, Il Bollario di papa Felice
    - Maria Gattullo, I registri dell'imperatore Enrico VII

  • 25 maggio, ore 14 - Archivio di Stato di Modena, "Uno spazio per custodire: trasferimenti e concentrazioni di carte dall’Antico regime ai giorni nostri".
    Saluti introduttivi:
    - Lorenza Iannacci, direttrice dell'Archivio di Stato di Modena
    Intervengono:
    - Alberto Palladini, funzionario archivista di Stato ASMo, docente di Archivistica speciale, "Che tutte le scritture in Torre et nella Cancelleria siano portate in Castello". L'archivio estense ed il suo spazio fisico.
    - Paola Infantino, archivista libero professionista, docente di Archivistica speciale e storia delle Istituzioni contemporanee, Gli archivi contemporanei, tra uniformità e "specialità".

  • 8 giugno, ore 14 - Archivio di Stato di Mantova, "L’Archivio Gonzaga: autografi illustri tra Paleografia e Diplomatica".
    Intervengono:
    - Luisa Onesta Tamassia, direttore dell’Archivio di Stato di Mantova, docente di Paleografia
    - Alessandra Schiavon, già funzionaria dell’Archivio di Stato di Venezia, docente di Diplomatica medievale e moderna

  • 29 giugno, ore 14 – Soprintendenza Archivistica della Sicilia – Archivio di Stato di Palermo, "Il Grande Archivio di Palermo: dalla Real Cancelleria al Tribunale del Real Patrimonio, un percorso di ricerca archivistica attraverso la storia del Regno di Sicilia".
    Intervengono:
    - Serena Falletta, funzionaria archivista di Stato Saas-Sipa, docente di Archivistica speciale
    - Maurizio Vesco, funzionario archivista di Stato Saas-Sipa, docente di Archivistica generale

Locandina (PDF, 944 KB)